Close

Le aziende hanno capito che devono puntare sulle persone (e renderle felici) per far crescere il business

In un mondo di rumori, i brand cercano la propria voce attraverso clienti soddisfatti, per conquistarne di nuovi

  • I clienti felici guideranno la crescita del business nel 2020, ecco perché le aziende dovrebbero affidarsi a loro
  • Puntare su referral marketing per far crescere la propria azienda in modo semplice ed efficace: i vantaggi di un marketing differente
  • Mai sottovalutare il potere del passaparola. I clienti soddisfatti generano altri clienti, sono loro i veri ambassador dei brand

Avete fatto caso a come sia cambiato il tono e il modo delle aziende nel rivolgersi ai consumatori? Sempre più ammiccante, colloquiale, come in una conversazione tra amici.

Ironiche - a volte anche troppo - le aziende sono passate dal presentare semplicemente un oggetto o un servizio, al raccontarcelo. E a raccontarsi. Perché?

I cambiamenti, certo, l'evoluzione della pubblicità, e l'ascesa del referral marketing dovuta alla presa di coscienza dell'importanza dell'acquirente, non più spettatore passivo, ma attivo.

Referral marketing: dall'acquisto al passaparola

Chi acquista si fa prima un'idea del prodotto, si informa, legge le opinioni degli altri, e non si affida, come prima, solo alla pubblicità.

Abbiamo assistito negli ultimi anni all'ascesa degli influencer, abbiamo visto schiere di ragazzi e ragazze dar ascolto all'opinione di sconosciuti pieni di follower e like, credere più alle loro parole, invece che ai soliti messaggi pubblicitari.

Ponendo i clienti al centro delle loro strategie di marketing, i marchi possono trasformarli nei propri ambasciatori. È più facile dare ascolto ai nostri amici, a chi, prima di noi, ha acquistato un prodotto, consigliare a chi ha dei dubbi su cosa comprare e come comprarlo. Il passaparola è una delle pratiche più vecchie del mondo ma è quella che è diventata la più attuale e affidabile di tutte, su cui la maggior parte delle aziende stanno riadattando il proprio modo di comunicare, forti di dati come quello sulle aziende business-to-business che attraverso il referral raggiungono un tasso di conversione superiore del 70% e segnalano un tempo di chiusura delle vendite del 69% più rapido.

Cosa vogliono i clienti da un brand?

Scoprilo continuando a leggere l'articolo qui>